Outdoor

Simone Moro e Ueli Steck verso la cima dell’Everest attraverso un percorso alternativo senza uso di ossigeno

Simone Moro, quattro volte in cima all’Everest nel 2000, nel 2002, nel 2006 e nel 2010, e Ueli Steck, già in cima all’Everest nel 2012, sono i compagni di cordata di un nuovo progetto alpinistico sulla vetta più alta del mondo, la NO2 Limits Expedition.
Proprio nell’anno del 60° anniversario della prima salita in assoluto e del 50° anniversario della prima salita americana, Simone e Ueli tentano di raggiungere la cima dell’Everest  seguendo una via diversa da quella normale, senza l’uso di ossigeno e in stile leggero.

La via che i due alpinisti seguiranno verrà decisa nel corso della spedizione e dipenderà dalle condizioni della montagna, da quelle atmosferiche e da come si sentiranno Simone e Ueli.

Dalla seconda metà di aprile sarà live il Diario di Bordo della spedizone con aggiornamenti settimanali, foto e video direttamente dal Nepal.

Vi lasciamo con il video dell’annuncio ufficiale.
Stay tuned!
Precedente

La mia Pasqua on the road

Successivo

Allenamento Premaratona - Medio Collinare Progressivo

1 Commento

  1. 3 aprile 2013 su 15:54 — Rispondi

    Simone Moro e Ueli Steck verso la cima dell’Everest attraverso un percorso alternativo senza uso di ossigeno – http://t.co/iJ6lUjZhtk

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *