Running

RAA 47TH STAGE: ASPETTANDO LA CHIAMATA…

Corro costantemente col telefono nello zaino aspettando la chiamata di Francesca che a breve potrebbe partorire. Sensazioni positive per una tappa lunghissima, dove le gambe e il corpo hanno reagito bene alla distanza. Era  la seconda volta in vita mia che affrontavo distanze così lunghe eppure le sensazioni sono state così positive che mi sembrava di averlo fatto per tutta la vita. Se c’è qualcosa che mi passa costantemente nella testa è come saranno i 300 metri prima dell’arrivo a NYC che percorrerò con Sofia per mano. E questo pensiero mi aiuta moltissimo ad andare avanti!

Alex

Precedente

RAA 44TH STAGE: DORMIRE, DORMIRE, DORMIRE

Successivo

RAA 48TH STAGE: ATTRAVERSO IL MISSISSIPI FINO ALL'ILLINOIS

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *