Ciclismo

Signore e signori, ecco a voi il nuovo Edge 1030

 

Il rientro dalle vacanze è sempre difficile ma forse qualche buona nuova può renderlo meno traumatico.
Siete fortunati, perché le novità in casa Garmin non mancano mai.
Mentre vi rilassavate tranquilli al mare o in montagna, infatti, noi lavoravamo per voi, così ora siamo pronti per presentarvi il nuovo Edge 1030 e il Vector3.

GARMIN Edge1030

Parola d’ordine: sicurezza.
Sapete quanto sia importante per noi, non ci stancheremo mai di ripeterlo.

Edge 1030, il nuovo GPS bike computer di casa Garmin, è pensato proprio per farvi pedalare riducendo al minimo i rischi.
Dato un punto di partenza e la distanza da percorrere, ad esempio, l’innovativa funzione Popularity Routing attingerà ai miliardi di percorsi che negli anni milioni di utenti hanno depositato su Garmin Connect e vi indicherà gli itinerari più praticati e conosciuti e quindi sicuri.

GARMIN Edge1030

Avvisi pop-up di WARNING appariranno sullo schermo segnalandovi eventuali curve a gomito presenti sul percorso e con la funzione Rider to Rider potrete inviare, ricevere e leggere, direttamente sul dispositivo, messaggi preimpostati ai vostri compagni di squadra che utilizzano Edge 1030 – per segnalare un’emergenza o una sosta, ad esempio -, senza bisogno di usare il telefono e senza staccare le mani dal manubrio.
Solo chi è connesso con smartphone Android via Garmin Conenct Mobile troverà la funzione messaggi preimpostati per riposte rapide ad SMS o chiamate inevase.

In caso di caduta o avaria si attiverà l’Incident Detection, un sistema di rilevamento automatico che grazie all’accelerometro integrato è in grado di riconoscere situazioni di allerta e di inviare ai numeri di emergenza preimpostati un SMS con l’esatta posizione della bici.

E ancora, la funzione Group Track rileva e mostra sul display l’esatta posizione georeferenziata di ogni ciclista che sta pedalando con voi, mentre LiveTrack permette di tenere traccia delle vostre posizioni in tempo reale.

Punto focale, abbiamo messo i muscoli al display oggi da 3.5” diametro e alla batteria che in utilizzo con quattro sensori associati più LiveTrack e BT connesso allo smartphone dura fino a 12 ore, 20 ore in modalità cardio + GPS.

Last but not the least, rimarrete entusiasti della nuova interfaccia SMART di configurazione e popolazione dei dati del vostro nuovissimo Edge.

E dopo aver pensato alla sicurezza, potevamo forse trascurare la vostra passione sportiva?
Certo che no.

GARMIN vector 3

Con Vector 3 e Vector 3S l’evoluzione degli strumenti Garmin dedicati alla rilevazione della potenza in bicicletta fa un considerevole passo avanti per accompagnarvi in ogni momento del vostro training, per monitorare la quantità e la qualità del vostro impegno. Grazie alle dinamiche di ciclismo, Vector 3 sarà un vero e proprio compagno tecnologico, che vi aiuterà a sondare tutti quei piccoli dettagli che fanno la differenza.

Mai più POD di trasmissione esterni al pedale e compatibilità universale con tutte le pedivelle sono le parole d’ordine.
Rivisitati nelle funzionalità, nel design e nella praticità d’impiego, precisi (1% errore lineare e ripetibile), affidabili e oggi ancora più facili da installare, i nuovi dispositivi sono sempre dotati di sensori piezoresistivi elettronici affogati direttamente nel pedale. Un tutt’uno altamente tecnologico e performante, con un tocco di eleganza dato dal design più sottile e ricercato.

GARMIN vector 3

La batteria sostituibile (LR44/SR44), dura fino a 120 ore e, grazie al nuovo protocollo Bluetooth®, Vector 3 e Vector 3S si sincronizzano e si scaricano automaticamente gli aggiornamenti software da Garmin Connect Mobile.

Per i più attenti alla misure: Q-Factor da 53-55mm, stacco pedale 11,5mm, grado angolare 31,7, peso max consentito per atleta 105KG, peso coppia pedali Vector 3 – 316g, peso Vector 3S – 324g

Quel che dovete fare ora, lo sapete già: “Poche chiacchiere e menare”, come diceva Gimondi.

Perché noi ci mettiamo la tecnologia ma la fatica è tutta vostra. Per fortuna.

Previous post

Barmasse con Garmin InReach, oltre gli 8.000

Next post

Cercate un motivo per rimettervi in forma? Noi ve ne diamo tre.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *