The Dreamers

noi ciclisti siamo restii ad ammettere che ci stiamo allenando

La leggenda vuole che noi ciclisti siamo sempre restii ad ammettere che ci stiamo allenando.
Sai, esco poco, non ho tempo, se guardi la mia bici è piena di polvere… ho un dolorino costante alla cervicale… Troviamo mille scuse che possano servire da alibi per le nostre uscite in gruppo. Sia mai che io non regga il passo del “tale” e se per caso dovesse capitare, ho fatto un tale elenco di motivi per cui ho fallito che l’unica possibilità è quella di elogiarmi!
Per sfatare questi falsi miti, ho deciso di testare la gamba con una squadra ciclistica locale che già dal nome fa intuire parecchio sulle intenzioni bellicose… i Bombardier!

i Bombardier

 

Usciti di buon ora, siamo partiti alla volta di Prato all’Albero, 1000 mt più in alto rispetto al nostro punto di partenza. Nessun problema, per uno scalatore come me, queste sono le uscite che apprezzo!
Devo ammettere che questo test è stato importante in vista del mio obiettivo. Le gambe iniziano a girare come dovrebbero e le sensazioni a fine allenamento sono decisamente buone.

Prato all'albero

 

Ringrazio ancora una volta “questi ragazzi” che si sono gentilmente offerti di mostrarmi come ci si allena dalle nostre parti!

Alla prossima!

PS:

Precedente

Cortina - Dobbiaco Run 2013 - La Gara

Successivo

Corso GPS Accademia MTB - Finale Ligure Maggio 2013

4 Commenti

  1. 4 giugno 2013 su 8:49 — Rispondi

    noi ciclisti siamo restii ad ammettere che ci stiamo allenando: La leggenda vuole che noi ciclisti siamo… http://t.co/AvI5uUHAno #td13

  2. 4 giugno 2013 su 10:24 — Rispondi

    noi ciclisti siamo restii ad ammettere che ci stiamo allenando: La leggenda vuole che noi ciclist… http://t.co/3XRquX4eKk #TheDreamers

  3. 4 giugno 2013 su 20:45 — Rispondi

    Saggiare con umilta'' la propria preparazione e' indice di saggezza sportiva con la S maiuscola. La bici come metafora della vita dev'essere umile e faticosa.

  4. 10 giugno 2013 su 16:39 — Rispondi

    Ciclisti si nasce BOMBARDIER si diventa (con passione , fatica, e sudore)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *