The Dreamers

Maratona di San Antonio: Luca e Roberto ancora una volta assieme ad un avvenimento sportivo.

“Ci sono persone che hanno la capacità di guardare l’oggi con gli occhi di domani. Questi non sono esseri speciali, più bravi o più forti. Hanno solo la volontà di non fermarsi a ciò che sono oggi per scoprire chi sono veramente”

Tenendo fede a questo spirito continua il programma di Garmin “The Dreamers”: persone normali, “rookie”, che si sono dati ciascuno un obiettivo sportivo particolare. Tra questi Luca Conti “normale” social media strategist che ha deciso di partecipare (e naturalmente concludere) un’ “Ironman 70.30” e Roberto Delfanti  “ordinario” designer che vuole concludere una maratona entro le 3h e 45’.

Entrambi saranno a Padova in occasione della Maratona di San Antonio. Luca parteciperà alla Mezza Maratona con l’obiettivo di chiuderla entro 1h e 50’; Roberto invece correrà per tutti i 42,195 km della Maratona. Che sia la giusta occasione in cui riuscirà a centrare il suo obiettivo?

E così, oltre ai quotidiani allenamenti, da incastrare con sempre maggiori difficoltà all’interno della vita quotidiana di persone normali con un proprio lavoro, con una propria famiglia, i nostri TheDreamers non si fermano neanche il week end.

Per un evento sportivo che contrariamente al solito avrà un sapore agrodolce: è ancora vivido il ricordo dell’attentato di Boston. “Un attentato tanto vile non lascia niente se non una grande amarezza. Apprezzo l’iniziativa degli organizzatori della Maratona San Antonio di consegnare a noi partecipanti un nastrino nero in segno di lutto. Lo indosserò senz’altro. Voglio correre con Boston.” Dice Roberto Delfanti. Luca Conti è ancora incredulo: “Non riesco a comprendere cosa passi nella testa di chi commette tali atrocità. Da lunedì sera provo emozioni contrastanti mentre corro: dolore, incredulità, rancore, rabbia e commozione. Anch’io voglio correre con Boston.”.

A fare gli “onori di casa” ai due Dreamers sarà Riccardo Mares famoso blogger padovano* rodigino (conosciuto on-line col nome di “Merlinox”) e runner alle prime esperienze: “il mio obiettivo è arrivare e farmi avvolgere dall’emozione dell’arrivo: un’emozione che avrà sicuramente un pensiero speciale, rivolto a chi quel traguardo è stato negato, da una mano armata da dolore e odio. Anch’io voglio correre per Boston”.

* ci scusiamo per l’errore con Riccardo

Precedente

Ultimo Allenamento Pre-Maratona di Padova

Successivo

Maratona di Padova - Record sotto il Diluvio

5 Commenti

  1. 18 aprile 2013 su 13:28 — Rispondi

    @luca_conti se mi prometti un lauto aperitivo, vengo pure io! http://t.co/oX7z1O4Sii

  2. 18 aprile 2013 su 14:05 — Rispondi

    Maratona di San Antonio: Luca e Roberto ancora una volta assieme ad un avvenimento sportivo. http://t.co/JKcjxXQvZx

  3. 18 aprile 2013 su 15:17 — Rispondi

    Maratona di San Antonio: Luca e Roberto ancora una volta assieme ad un avvenimento sportivo. http://t.co/EswmGRvTUJ

  4. […] ormai saprete, il prossimo appuntamento sarà a Padova in occasione della Maratona di S. Antonio, maratona che è stata fondamentale per gli esordi di […]

  5. 18 aprile 2013 su 17:30 — Rispondi

    Maratona di San Antonio: Luca e Roberto. Io e tutta Boston! http://t.co/qOH7SHSB66

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *