Marine

La fortuna aiuta gli audaci anche quando a navigare è un catamarano

Essere in navigazione su un catamarano è il sogno di molti amanti del mare e non. E ieri alcuni di noi hanno potuto realizzare il proprio sogno. Se poi mentre si sta navigando si fa anche sperimentazione, tutto diventa ancora più affascinante. E la passione per il mondo marine sale alle stelle. La giornata di inaugurazione del Garmin Marine Lab è stata molto impegnativa e intensa.Sono arrivata a Genova in tarda mattinata, e i miei colleghi del marine erano già lì pronti per salpare per le prove e le riprese video. Nel pomeriggio avremo ufficialmente lanciato il progetto italiano del Garmin Marine Lab e volevamo che tutto fosse perfetto. Andrea, Simone e Andrea avevano equipaggiato il catamarano con la nostra strumentazione nei giorni precedenti. Tutto montato con un’attenzione chirurgica. Il  nostro fotografo doveva immortalare ogni istante di questa giornata, saltando dal catamarano al tender e viceversa per ottenere le immagini migliori. Le condizioni meteo ci hanno poi regalato un clima perfetto per godere fino a sera di questa meravigliosa giornata.L’appuntamento con i media era alle 17.30 sulla banchina dello Yacht Club Italiano di Genova, un club meraviglioso che è nato alla fine dell’ottocento dall’iniziativa di Vittorio Augusto Vecchi (detto Jack la Bolina) e di un gruppo di appassionati di vela, con l’adesione di S.M. il Re Umberto I.  I nostri invitati sono arrivati in gruppo e dopo le presentazioni di rito, ci siamo imbarcati. La manovra per uscire non è stata facile: 17 mt di catamarano ormeggiati all’inglese  ma Andrea è stato abilissimo. Abbiamo iniziato la nostra presentazione facendo mostrando come funzionano i nostri strumenti con il supporto di Simone. I giornalisti si sono detti entusiasti e hanno apprezzato molto l’idea, prenotandosi per la prossima tappa.La giornata si è conclusa con un delizioso aperitivo accompagnato da un fresco calice di prosecco sulla terrazza dello Yacht Club Italiano, mentre il sole si abbandonava all’orizzonte. Ho sempre amato andare in barca e questo progetto ha fatto schizzare la mia passione alle stelle.

Precedente

La mia Deejay Ten

Successivo

La Granfondo di Roma live sui social network

2 Commenti

  1. 9 giugno 2013 su 12:36 — Rispondi

    Ho dovuto aggiornare la pagina tre volte per riuscire a leggere l’articolo. Però è valso la pena aspettare, ho trovato le informazioni che cercavo.

  2. anche a noi piacerebbe avere una sponsorizzazione garmin!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *