Running

In evidenza i miei record personali su Garmin Connect

Ogni podista corre con e contro sé stesso. Con sé stesso perché ad ogni passo è un pensiero, un ricordo, uno sguardo saltellante verso tutto ciò che lo circonda. Contro sé stesso perché, anche se non lo ammetterà mai, il cronometro che ha al polso è l’unico avversario che vorrebbe sempre battere. «Quanto hai sulla mezza.?» oppure «Il tuo tempo sui diecimila.?» sono le classiche domande che ci si scambia tra runner, e ogni podista che si rispetti ricorda (quasi) sempre il proprio personale su ogni distanza classica: vere medaglie da appendere al petto.

Ecco perché Garmin Connect, il sito web che rappresenta il luogo di ritrovo della comunità podistica mondiale, ha introdotto la nuova funzione automatica “Personal Record”. Nella pagina “Bacheca” dove vengono riportate l’elenco delle ultime attività svolte dall’atleta, a partire da oggi compare una griglia che segnala in automatico le migliori prestazioni sulle distanze classiche, ovvero 5 e 10 chilometri, mezza maratona, maratona ed eventualmente anche una prestazione superiore ai 42 chilometri.

Per ogni distanza Garmin Connect propone il personal best che, naturalmente può essere cancellato, sostituito o approvato dall’utente in qualsiasi momento. L’automatismo della funzione prevede che Garmin Connect  acceda all’archivio storico dell’atleta ed estragga la migliore prestazione (sia essa in allenamento o in gara) con una tolleranza “ragionevole” sulla distanza: per esempio nel caso di una 5K il software considera prestazioni tra 4,9 e 5,1 chilometri. A fianco del tempo migliore la griglia riporta il passo espresso in min/km, il nome dell’attività e la data. La funzione Personal Best è attualmente riservata al mondo del podismo.

Precedente

Dall'esperienza e la passione di Simone Moro nasce Fēnix

Successivo

Una giornata a “costruire una mappa”

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *