Automotive

Garmin nüvi 2475LT, un tributo all'America

Avere un buon navigatore in auto ormai è essenziale per districarsi tra autostrade, città o piccoli centri abitati che spesso latitano a livello di segnaletica stradale. Un navigatore che sa il fatto suo è senza dubbio il Garmin nüvi 2475LT.Questo piccolo (ma non troppo) navigatore GPS oltre a portarci sempre a destinazione senza intoppi, offre anche alcune caratteristiche innovative per quanto riguarda la navigazione stradale tramite GPS. Innanzitutto può vantare un nuovo sistema di calcolo della rotta che Garmin chiama Guidance 2 che sfrutta una serie di nuovi algoritmi pensati dalla stessa Garmin per indicarvi la strada migliore da seguire per giungere a destinazione. Il display da 4,3 pollici è abbastanza ampio per essere consultato in modo veloce quando dobbiamo effettuare svolte o imboccare l’uscita giusta in autostrada o in tangenziale. In quest’ultimo caso si attiva l’opzione “vista Svincolo e Guida Corsia”, che consente di vedere in 3D la corsia da percorrere per prendere l’uscita corretta. Nella confezione è presente una piccola antenna da collegare al navigatore che consente di ricevere le informazioni sul traffico nei maggiori Paesi europei. La cosa positiva è che, a differenza di altri navigatori, questo servizio è per sempre, senza spendere un Euro per abbonamenti o altro. Questo modello offre sia la cartografia dell’Europa che del Nord America. Quindi è ideale per chi viaggia spesso al di fuori dei confini nazionali, o ha in mente vacanze in questi due continenti. È fornito anche della funzionalità “Ecoroute”che indica, tra le varie opzioni di rotta, quella che vi farà spendere meno per arrivare a destinazione. Non manca il viva voce integrato da abbinare al proprio cellulare per non staccare mai le mani dal volante durante la guida. Come molti altri navigatori mostra in tempo reale la velocità di guida, ma molto importante, quando si sfora il limite di una determinata strada, la stessa velocità diventa di colore rosso, ad indicare che si sta correndo troppo. È una feature forse banale ma fondamentale, perché spesso, soprattutto in zone non molto conosciute, non sempre ci si rende conto del limite di velocità imposto, e cadere nella trappola di una multa è cosa assai facile. In aiuto a chi spinge troppo sull’acceleratore c’è anche l’opzione che segnala gli autovelox fissi e mobili. [one_half][/one_half][one_half_last][/one_half_last]Per questo motivo è utile prevedere aggiornamenti della cartografia almeno una volta ogni due/tre mesi. Il nüvi 2475LT può essere usato sia in verticale sia in orizzontale, anche se la prima delle due modalità limita un po’ la visuale soprattutto quando entra in funzione la modalità “Vista Svincolo e Guida Corsia”. Qualche problema deriva dalla voce guida, che spesso, soprattutto con strade con nomi stranieri o usata al di fuori dall’Italia  storpia non poco i nomi. Per fortuna basta una veloce occhiata sul display per vedere il nome esatto della via in cui dobbiamo svoltare.

Fontehttp://www.pcworld.it/garmin-nuvi-2475lt_421311

Precedente

Garmin Swim, il secchione della piscina

Successivo

Garmin fēnix: indoor o outdoor?

1 Commento

  1. 13 gennaio 2013 su 8:28 — Rispondi

    ho appena ordinato il 2595 lmt, sto aspettando.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *