Outdoor

InReach Stories: 25 aprile 2015 un terremoto di magnitudo 7.8 si è abbattuto sul Nepal

In montagna, la sicurezza è tutto. Avere la possibilità di comunicare sempre e ovunque, anche quando ci si trova negli angoli più sperduti del pianeta e non c’è copertura nemmeno per i telefoni satellitari, può fare la differenza.

Garmin InReach può fare la differenza. Anche nelle situazioni più estreme.

Il 25 aprile del 2015 un terremoto di magnitudo 7.8 si è abbattuto sul Nepal, causando 8mila morti.

Sull’Everest, una valanga ha travolto il campo base 1, in cui si trovavano diversi alpinisti, uccidendone 18.

Jim Davidson quel giorno era lì. Fortunatamente la furia della valanga lo ha risparmiato. Una volta in salvo, il suo InReach gli ha permesso non solo di avvisare la moglie dello scampato pericolo pochi minuti dopo il disastro, ma anche di aiutare medici e soccorsi nelle operazioni di recupero e soccorso.

Questo è il suo racconto.

Previous post

Un anno di “ottomila” e 22 richieste di soccorso

Next post

Con Alberto Giolla il golf sale in quota

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *