Outdoor

Garmin è partner della Federazione Internazionale Guide di Montagna

La Federazione Internazionale Guide di Montagna (IFMGA) è l’associazione di tutte le Guide Alpine che operano in 23 paesi membri. Un ente di straordinaria autorevolezza e di importanza fondamentale per chi svolge l’attività professionale in montagna, ed è per questa ragione che Garmin ha scelto di affiancarsi all’attività dell’associazione a livello europeo, attraverso un accordo di partnership.

Da oltre vent’anni Garmin opera a livello internazionale con la propria tecnologia GPS nel settore dell’outdoor e della montagna, e Guide Alpine di tutto il mondo utilizzano i dispositivi satellitari nel loro lavoro quotidiano, affidandosi alla loro affidabilità e al loro alto contenuto tecnologico che ha reso Garmin il punto di riferimento nel settore.

«Lavorare con la tecnologia GPS è ormai una prassi, un modus operandi essenziale per  una guida alpina, in quanto contribuisce ad aumentare il livello di sicurezza per chi frequenta le montagne, contribuendo anche a salvare delle vite umane in situazioni di pericolo anche molto critiche. – ha sottolineato Hanno Dönz, Presidente di IFMGA – Uno dei nostri obiettivi principali è quello di stabilire norme coerenti e di contribuire in modo attivo nella formazione e nell’istruzione di personale quanto più preparato. Non riesco a immaginare un partner migliore di Garmin, un riferimento già consolidato nella nostra attività».

«Ora, lo sviluppo e la concretizzazione di una  collaborazione a livello europeo con IFMGA ci permetterà di contribuire in maniera concreta alla formazione e all’istruzione di nuove guide e operatori in tutto il mondo» – ha aggiunto Maria Aprile, Marcom Manager di Garmin Italia.

Garmin fornirà all’associazione numerosi GPS portatili e dispositivi da polso creati appositamente per chi opera in montagna; inoltre contribuirà direttamente alla formazione delle guide con corsi e un preciso programma in collaborazione con i paesi facenti parte dell’associazione internazionale guide alpine.

L’accordo con IFMGA è anche l’occasione per annunciarvi la nuova campagna “Per la tua prossima avventura”, una serie di cinque brevi episodi in cui grandi professionisti della montagna e dell’outdoor, come Simone Moro, spiegano la propria passione, le motivazioni che li spingono a imprese estreme e come il nuovo Fēnix sia diventato parte integrante e compagno insostituibile di tutte le loro spedizioni.

La campagna è stata realizzata dal regista austriaco Andreas Hafele di Hafzoo con il contributo di Make Studio – Bournemouth nel Regno Unito. Il filmato è visionabile al link: http://sites.garmin.com/fenix/?lang=it&country=IT#action

Simone Moro, uno dei protagonisti, è l’unico alpinista ad aver scalato tre cime sopra gli 8000 metri in inverno. «I prodotti Garmin GPS per me sono esattamente come una piccozza o un rampone. Si tratta di strumenti indispensabili per affrontare vette difficili e impervie, compagni importanti che mi permettono di visualizzare in modo chiaro e preciso le informazioni di cui ho bisogno». Simone racconta della sua grande passione per la montagna e di come Fēnix sia utile per l’arrampicata sul ghiaccio e anche per i salvataggi in elicottero in Himalaya.

Christof Schellhammer, una guida professionista con una grandissima esperienza della montagna, ha lavorato a stretto contatto con Garmin durante lo sviluppo di Fēnix. «Per me è molto importante che Fēnix sia uno strumento da polso e quindi immediatamente leggibile. Se mi trovo impegnato in scalata con una corda su una parete è indispensabile che io possa avere tutte le informazioni di cui ho bisogno in modo immediato e semplice, senza dovermi fermare e estrarre dal mio zaino dispositivi GPS per controllare posizione e altro». Garmin Fēnix accompagna in tutta sicurezza Christof nei rifugi alpini ed è diventato parte integrante di tutte le sue escursioni tra le vette.

Precedente

Ci sono persone che hanno la capacità di guardare l’oggi con gli occhi di domani.

Successivo

Andrew Talansky secondo assoluto nella classifica finale della Parigi-Nizza.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *