News

Garmin e Marcialonga 2013 live su Twitter

In occasione della prossima Marcialonga di Fiemme e Fassa, Garmin Italia lancia una iniziativa di beneficenza basata sulla prestazione (in gara) di un giornalista di settore: sarà sufficiente “scommettere” sul risultato di Carlo Brena, responsabile della rivista SciFondo, per sostenere la causa del FAI – Fondo Ambiente Italiano.
Nessun imbroglio, nessun trucco. Tutto sarà monitorato grazie alla nuova applicazione Garmin FIT che consentirà a chiunque di seguire in tempo reale la gara del giornalista fondista, e di leggere i suoi commenti “live” su TwitterCi sono mille storie alla Marcialonga. Anzi settemila e più, tanti sono i partenti. La storia dei più forti, si sa, la conosceremo tutti domenica 27 gennaio con la cronaca televisiva che potremo seguire in diretta dalle valli di Fiemme e di FassaOgni concorrente lungo i 70 km del tracciato è il protagonista di una storia, ed è con questo spirito che, alla prossima edizione di Marcialonga, si schiererà al via uno che, nello sci di fondo, ha unito passione e mestiere. Carlo Brena, giornalista da 18 anni al timone della rivista SciFondo, sarà al via della gara e, attraverso le nuove piattaforme social (in particolare Twitter) racconterà dal vivo la propria gara. Una gara social. Ma non solo, perché gli internauti fondisti, e non solo loro, potranno seguire la performance del giornalista prestato allo sci di fondo attraverso la piattaforma Garmin FIT e vedere in tempo reale lo spostamento lungo il tracciato di gara, oltre che leggere e sentire i suoi commenti dal vivo. Infatti, Carlo Brena sarà dotato di uno smartphone e di un GPS da polso Garmin, che manderanno on-line i dati: oltre alla posizione sarà possibile monitorare anche velocità, chilometri percorsi e il battito cardiaco. «Da quasi vent’anni racconto la madre di tutte le granfondo stando a bordo pista, ma questa volta mi trovo nello speciale ruolo di “social insider racer”, un modo diverso per vivere e, tentare di far vivere, la Marcialonga» ha commentato il protagonista di questo progetto.Si accettano scommesse. Una iniziativa che ha un risvolto di sostenibilità, perché ispirandosi alla nota trasmissione televisiva “Scommettiamo che …” Carlo Brena e Garmin si prestano a un gioco per beneficenza. «Abbiamo chiesto a Carlo un obiettivo preciso: concludere nei primi 1.500 classificati e abbiamo lanciato la scommessa. Se Carlo si classifica tra i primi 1.500 vince e Garmin Italia devolverà 1.000 Euro al FAI». E se così non fosse. «Nessun problema: sarà un piacere aver perso la scommessa e contribuirò personalmente alla causa del FAI, di cui sono un sostenitore, per lo stesso importo» conclude Carlo Brena. La somma così fissata, come anticipato, verrà devoluta al FAI – Fondo Ambiente ItalianoCome fare a scommettere è molto semplice. «È stata attivata sulla pagina Facebook della nostra azienda una sezione dedicata a questa particolare “sfida”. – ha commentato Maria Aprile di Garmin – e per partecipare è sufficiente scommettere con un “sì” oppure con un “no”: in entrambi i casi si sosterrà l’attività del FAI, con un aiuto al recupero e al restauro del patrimonio artistico e paesaggistico del nostro Paese».

Per info: http://www.marcialonga.it/marcialonga_ski/index.php

Precedente

Danilo Callegari: tornato dalla Russia si prepara per la Tanzania

Successivo

A Calpe per conoscere la squadra ufficiale del Team Garmin-Sharp-Barracuda

1 Commento

  1. […] già protagonista di altre “giornate Garmin” – come non ricordarsi il live alla Marcialonga! – tenterà di ben figurare su questa distanza assieme allo Sport Blogger Matteo Torre che […]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *