Golf

Garmin Approach S60. Mai più senza

Per il nostro appuntamento con il golf, oggi Alberto Giolla ci parla della sua nuova passione: il Garmin Approach S60
Ebbene sì non posso più farne a meno!
Di cosa, vi starete chiedendo. Del Garmin Approach S60 con un nuovo design assolutamente accattivante.
Dopo un mese esatto di prove test in giro per i campi, penso che non se ne possa più fare a meno.
Garmin Approach S60 Alberto Giolla
Prima di tutto la rapidità con cui si collega ai satelliti e trova i campi: impiega veramente pochi secondi.
Lo schermo touch, che  è diviso in due segmenti, metà con il disegno della buca e metà con le distanze con o senza slop ( ricordatevi di disattivarla in gara ), o a preferenza solo con l’ una o l’altra.
La facilità di inserimento del punteggio buca per buca e di tutte le vostre statistiche, che potete avere sott’occhio in ogni istante.
Garmin Approach S60 Alberto Giolla
Le funzioni di allenamento con il Garmin TruSwingestremamente chiare, e l’utilissima applicazione sul ritmo che consiglio vivamente a tutti i giocatori.
E ancora, la comodità di poter passare dal golf ad altri sport (se ne praticate altri) senza dover cambiare il vostro Garmin, e di trovare subito le vostre sessioni di allenamento.
A presto con uno speciale pre open D’Italia

Alberto Giolla

Previous post

Tabata Training è bello, con Garmin è meglio

Next post

HyperFrame Director Mode per Garmin VIRB 360: inizia il divertimento

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *