Alessandro Degasperi

Alessandro Degasperi

Vuoi essere sul podio di un Ironman?

  • Nome: Alessandro
  • Cognome: Degasperi
  • Professione: Triatleta
  • Un rappresentante d’eccellenza sulla lunga distanza in ambito internazionale con ottimi piazzamenti e podi alle sue spalle in gare del circuito Challenge e Ironman. Il 2015 lo vede nell’Olimpo del triathlon mondiale con la sua recente vittoria all’ Ironman Lanzarote grazie a una rimonta che resterà per sempre negli annali.

18 Commenti

  1. Riccardo Costagliola di Polidoro
    26 giugno 2015 su 14:05 — Rispondi

    Scelgo Degasperi perchè è un grande interprete delle lunghe distanze, che sono anche le mie predilette.
    Dopo diverse maratone e alcuni 70.3 sto aspettando il momento giusto per lanciarmi nell’avventura di un Full e il potermi confrontare con Alessandro sarebbero per me davvero importante.

    La vittoria de “EL MAS DURO” poi mi ha emozionato particolarmente, una condotta di gara da grande atleta qual’è, capace di sfruttare i propri punti di forza ma anche di saper gestire le proprie debolezze.

    Viva il “Dega”!

  2. Francesco
    26 giugno 2015 su 14:41 — Rispondi

    PORTAMI AL TRAGUARDO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Lorenzo
    26 giugno 2015 su 16:47 — Rispondi

    Il Dega è il Dega…il resto non conta! #GoDegaGo

  4. Francesca
    27 giugno 2015 su 15:15 — Rispondi

    Alessandro Degasperi oltre che essere un grandissimo atleta ha tutta la mia ammirazione come persona, come uomo padre. Ad oggi è il massimo interprete della distanza e pur essendo una donna è quello che sogno e spero di poter realizzare nel 2016, e perché no sfruttando proprio i suoi consigli.
    W il triathlon, le donne triatlete e Degasperi

  5. Alessandro
    27 giugno 2015 su 23:19 — Rispondi

    Ale tutta la vita x 4 motivi:
    1) si chiama come me;
    2) l’ho incontrato al 70.3 di Pescara quest’anno ed è stato gentilissimo a darmi consigli su IM Lanzarote;
    3) ho una foto con lui che ho postato sia io che lui sul mio e sul suo profilo FB 😉
    4) farò il mio primo IM a Lanzarote il giorno del mio 40º compleanno, chi meglio del Re di Lanzarote può darmi altri consigli??..visto che a Pescara gli ho fatto poche domande perchè emozionato 😉

    Daje Ale

  6. Carlo
    28 giugno 2015 su 9:50 — Rispondi

    Scelgo Alessandro perché ho avuto la fortuna di conoscerlo a Pescara e a prescindere dalle doti di campione che indiscutibilmente possiede mi ha fatto un’ottima impressione come persona

  7. Alessandro de Tommaso
    29 giugno 2015 su 14:34 — Rispondi

    Ale tutta la vita..x 4 motivi:
    1) si chiama come me;
    2) l’ho incontrato prima del mio primo IM70.3 a Pescara ed è stato gentilissimo e disponibilissimo..professionista esemplare;
    3) è il Re di Lanzarote;
    4) festeggerò il mio 40º compleanno facendo il mio primo IM a Lanzarote nello stesso giorno, e a Pescara non ho finito di fargli domande e chiedergli consigli…(ero un po emozionato)!!
    Sei un grande!!

  8. Andrea
    1 luglio 2015 su 23:27 — Rispondi

    Non sono io che scelgo, non mi permetterei mai di arrivare a tanto, ma vorrei che fosse lui a scegliere me. Chiaramente non per arrivare vicino ai primi ma per divertirci a fare uno degli sport più belli.
    Chiariamo da subito…non vale stare a ruota, non farmi tirare tutto il percorso 🙂 🙂 🙂 facciamo un po per uno

  9. Veronica
    7 luglio 2015 su 14:40 — Rispondi

    Ciao Alessandro,
    questo sprint sarà la mia terza gara, ed essendo principiante so già che mi aspetta un arrivo tra gli ultimi in classifica!
    Mi piacerebbe averti al mio fianco per non fare per una volta tutta la gara da sola! 😀

  10. 14 luglio 2015 su 17:53 — Rispondi

    Due anni fa..quando non ero ancora un triatleta ho visto la mia prima di triathlon (ironman 70.3 pescara)..

    In quella gara Alessandro Dega è arrivato 2°..tutta la città lo acclamava essendo un atleta italiano..io ero tra quelli e sul mio cell conservo ancora le sue foto al traguardo..emozione incredibile.

    Gareggiare con lui adesso che quella gara (pescara) l’ho fatta sarebbe una cosa fantastica.

    😉

  11. Beppe
    14 luglio 2015 su 18:09 — Rispondi

    scegliere il Dega è doveroso,
    uno che silenziosamente arriva a fare quello che ha fatto lui non può essere che un esempio… la motivazione, la voglia di raggiungere gli obbiettivi, la grinta che ha dimostrato per portare a casa il prestigioso traguardo… wow…!!!
    sempre ammirato da lontano, chissà magari stavolta….!?!?!

    grande Dega

  12. Andrea73
    15 luglio 2015 su 21:21 — Rispondi

    Scelgo De Gasperi perché anch’io sono un Bianchista (dalla testa ai piedi): è il mio primo triathlon completo e solo un mito come De Gaspero mi potrà dare la spinta morale per arrivare in fondo con la mia Bianchina!!!

  13. Marco
    23 luglio 2015 su 22:28 — Rispondi

    Perché è N. 1…. Cuore, Gambe (Braccia) e tanta testa….

  14. Gabriele
    19 agosto 2015 su 21:01 — Rispondi

    Io dico Alessandro De Gasperi perché rappresenta l’essenza di questo sport, sacrificio, umiltà e gioia . Sarebbe un onore poter condividere questa esperienza con te in più compirò 51 anni proprio il giorno della gara quale regalo più grande. Ci conto Ale

  15. Dino Parroni
    20 agosto 2015 su 14:19 — Rispondi

    Ale è un esempio di sport e di vita! Poche chiacchiere, nessun proclama, solo tanto sacrificio e risultati. In un mondo dove purtroppo conta più la form che la sostanza, costituisce un’eccezione che spinge gli amatori come me a non abbandonare il triathlon moderno, dove molto partecipano alle gare non per il gusto di disputarle ma per scriverlo sui social network. Ale è il triathlon!

  16. Giuseppe
    20 agosto 2015 su 14:52 — Rispondi

    …Dega…dai ti scelgo io…mi fai tenerezza (ah ah ah), ti faccio arrivare bene, meglio di come arriveresti facendo la gara da solo…perlomeno ci facciamo due risate, come al Corso Allenatori a Roma…

  17. Alessio
    26 agosto 2015 su 12:38 — Rispondi

    Perchè ho deciso di cimentarmi in una doppietta (Olimpico e Sprint) a Forte dei Marmi e per un neofita come me sarà una bellissima occasione. Avere la possibilità di ascoltare i consigli e “rubare” qualche consiglio di un vero campione non capita tutti i giorni. Detto ciò non si molla Mai,

  18. Alessio Lulli
    1 settembre 2015 su 14:50 — Rispondi

    Sono un ex nuotatore agonista, che si è affacciato al mondo della multidisciplina un poco per scommessa ma che ne è rimasto folgorato subito. Premetto non sono stato dotato di un talento eccezionale ma di una grandissima forza di volontà, determinazione e costanza. Sarà per questo che ho Scelto De Gasperi perchè lui mi da l’impressione di essere un ragazzo genuino e uno che si sbatte alla grande per raggiungere i suoi obiettivi . Sarei veramente felice se volesse accompagnarmi nella mia gara. Perchè di sportivi come lui ce ne sempre è un gran bisogno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *