The Dreamers

Fermo. L'allenamento non è finito!

Tutto era iniziato come un semplice e modesto allenamento indoor, un lavoro di routine sulla bici, utile per il potenziamento. Non amo allenarmi all’interno ma quando diluvia e devi il calendario prevede cycling devi adattarti alla situazione.

allenamento cycling

Dopo aver caricato l’allenamento sul mio 910xt dal Garmin Connect, procedo con la fase di riscaldamento, quindi le ripetute decisamente impegnative e i due allunghi con rapporto duro il primo, agile il secondo.

Luca Conti - triathlon

 

Terminato il programma, Mattia (il mio Pt) vedendomi ancora non del tutto esausto, decide di farmi lottare contro il dolore, la fatica e la follia (parliamoci chiaro, uno che vuole correre però prima vuole pedalare ma prima ancora vuole nuotare, tanto normale non è!). Ancora in movimento sulla bike, inizio una serie di progressioni oltre i 700 watt con “riposo” a 250 watt. Il sadico PT me ne farà fare 20, con 1 minuto di riposo l’una dall’altra.

Bike 700 watt

Ora si che ci siamo! 
(questo è quello che ha detto Mattia)

fuffifoofffoooffeeeeffooofulo
(questo è quello che ho detto io)

La sensazione che si prova scendendo dalla bici è unica: la gambe tremano, nel petto sembra di avere un tamburo, brividi lungo il corpo… ma non ci crederete mai… ero felice!

 

Precedente

Sensazioni forti - Allenamento post Maratona

Successivo

XXI Giornata FAI di Primavera

1 Commento

  1. 22 marzo 2013 su 16:14 — Rispondi

    Fermo. L’allenamento non è finito! Ovvero cosa succede quando superi i 700 watt http://t.co/WTG6Widuq5 #TheDreamers

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *