Outdoor

Enduro turistico: una grande “prima” per Garmin

Una grande “prima” per Garmin: un ingresso nel mondo dell’enduro turistico in pompa magna, con la partecipazione al circuito di eventi “Turismo d’Alta Quota” sotto l’egida della Federazione Motociclistica Italiana, cinque appuntamenti in giro per l’Italia in località splendide, con percorsi altrettanto splendidi.

Qualche settimana fa, tutto è iniziato a Farini (PC) con la COW Adventure 2014, una due giorni di oltre 440 Km che, ha portato gli enduristi dalle prime colline dell’Appennino piacentino fino a bagnare le ruote nel Mar Ligure, a Rapallo.

Un appuntamento ancora più esclusivo per la limitazione a 50 equipaggi, resa necessaria perché il percorso ha attraversato alcune zone protette e troppe moto, si sa, non vanno d’accordo con i delicati ecosistemi. E questa serie di eventi FMI tiene in gran considerazione la sostenibilità ambientale dei percorsi enduristici, coniugando zone stupende e rispetto per l’ambiente.

La presenza di Garmin è motivata dalla particolare tipologia di evento: il percorso è infatti segreto, e viene consegnato sotto forma di traccia GPS solo il sabato prima della partenza. Lo strumento GPS, è inutile sottolinearlo, è d’obbligo, e infatti tutti i piloti avevano un Garmin montato sul manubrio. Presenza importante, alcuni giornalisti delle più note Case Editrici nazionali e Corrado Capra (il Responsabile Nazionale Turismo Fuoristrada della FMI), che hanno apprezzato anche le potenzialità di Virb, l’action cam GPS da poco lanciata sul mercato. Messa a disposizione dello staff organizzativo, si è dimostrata perfetta per documentare l’attività enduristica, in quanto l’ottima qualità video e la presenza del sensore GPS permettono di visualizzare nel filmato sia la velocità sia la traccia del percorso, in sincrono con le immagini che scorrono sullo schermo.

Abbiamo partecipato a quest’evento sin dalle prime fasi, contribuendo alla ricognizione, aiutando l’organizzazione elaborando il percorso e fornendo gli indispensabili punti di interesse delle pompe di benzina lungo il percorso. Anche nella ricognizione le action cam Virb sono state utilizzate e si sono rivelate essenziali, permettendo di riconoscere nel video i punti critici, grazie alla sincronia col dato GPS, e consentendo di prevedere varianti.

Una due giorni di paesaggi spettacolari, con numerosi avvistamenti “ravvicinati” di cinghiali e daini che ci hanno attraversato la strada, ottimi pranzi in rifugio in quota, grande cameratismo e solidarietà tra i partecipanti, che hanno tutti aiutato chi era in difficoltà, funestata solo da una pioggia scrosciante la domenica dopo pranzo, al termine del percorso di ritorno. Ma non importa: anche questo fa parte del gioco, e la soddisfazione di tutti i partecipanti è stata totale.

Prossimo appuntamento a Sestriere il 4-5-6 luglio per l’evento “In moto oltre le nuvole”, dove i boschi appenninici lasceranno il posto agli sterrati di alta montagna ad oltre duemila metri di quota.

Precedente

Il Dega consegue un insperato piazzamento all’esordio, dimostrando di essere un vero campione.

Successivo

World Ducati Week 2014: le emozioni più forti le riprende Garmin VIRB

4 Commenti

  1. 7 luglio 2014 su 16:59 — Rispondi

    #Enduro turistico: una grande “prima” per #Garmin http://t.co/FhQXQzHVs5

  2. 7 luglio 2014 su 17:30 — Rispondi

    enduro turistico: una grande “prima” per Garmin http://t.co/X2XKCPZru5

  3. 7 luglio 2014 su 19:02 — Rispondi

    enduro turistico: una grande “prima” per Garmin http://t.co/q4ESGGGZbj

  4. natalino
    7 aprile 2015 su 13:45 — Rispondi

    sono già un vostro cliente e vorrei conoscere i nuovi modelli i costi ed eventuali rivenditori in roma zona montederde – casaletto.
    grazie natalino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *