Marine

Clipper Race: in mezzo alla tempesta durante regata 4

Durante la regata 4 della Clipper Race, le imbarcazioni si sono trovati in mezzo ad una vera tempesta che ha reso difficile la navigazione. Di seguito il racconto di Ben Bowley, skipper del Team Garmin.

Buongiorno a tutti!

Eccezionalmente bagnato, rumoroso, ed estremamente ventoso: questi sarebbero gli aggettivi per descrivere il fronte meteorologico che stiamo attraversano in questo momento.

In questo momento il vento soffia a 45-50 nodi, con raffiche che arrivano fino ai 70, eppure non è il vento il vero problema. Il problema vero sono le onde che ci arrivano addosso come vere e proprie frustate. Il mare ci arriva addosso da tutte le angolazioni rendendo difficile manovrare il timone. Abbiamo avuto anche un piccolo colpo che ha danneggiato il nostro boma.

L’equipaggio ha fatto del suo meglio per riparare il sartiame, ma con questo vento mantenere la barca su una rotta costante è molto difficile.

Fortunatamente il fronte temporalesco si sta spostando molto rapidamente e dobbiamo sopportare la furia di Madre Natura solo per qualche ora ancora. Appena passa la tempesta potremo sfruttare il vento in misura maggiore riprendendo le classiche manovre di navigazione.

Mi piacerebbe nascondermi nella stazione di navigazione, lontano dagli spruzzi delle onde e dalla pioggia torrenziale, ma in questi casi il posto dello skipper è al timone.

A presto,

Ben.

Precedente

La nuova sfida, per Alex Zanardi si chiama Triathlon

Successivo

Gps Academy: l'uso professionale dei ricevitori GPS outdoor

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *