Marine

Clipper Race: il Team Garmin verso Città del Capo

Continua l’avventura del Team Garmin alla Clipper Race, lo skipper Damian Parnham racconta una delle ultime giornate di navigazione.

Oggi sento la pressione. Non solo quella meteorologica: siamo arrivati in quel momento  della gara in cui occorre prendere decisioni tattiche importanti e non è facile distinguere quale sia quella giusta e quale quella sbagliata. Il tempo è una “bestia strana” che non è possibile comprendere, leggere o controllare pienamente: ci tocca essere alla sua mercé.

Attualmente noi del Team Garmin stiamo navigando tra un sistema di alta pressione e uno di bassa pressione: ciò dovrebbe garantirci una zona ventosa che dovrebbe portarci verso Città del Capo.

Andando troppo a nord ci troveremmo a ripetere l’esperienza capitataci nel round 2 nella Doldrums: una cosa che preferiamo non ripetere. Andando troppo a sud aumenteremmo notevolmente la distanza da percorrere. Ci stiamo attenendo alla strategia e percorso originale con minime variazioni per aggirare condizioni meteo sfavorevoli. Facendo nostra la filosofia dei più grandi velisti del mondo, riteniamo che il miglior modo per attraversare un oceano sia quello di percorrere il minor numero di miglia possibile; ma la scelta tra la rotta più diretta e quella con il vento migliore non è semplice.

La gara è ancora lunga: vi sono ancora 1.500 miglia da percorrere; dunque la gara è ancora aperta. Crediamo fermamente nella nostra strategia e abbiamo tutte le intenzioni di fare bene e di concludere la regata nella parte alta della classifica.

L’equipaggio è ben motivato, anche nei momenti meno intensi la concentrazione è alta.

Una nota simpatica è stato il festeggiamento del compleanno di Sharon Denby: celebrato con un gustoso pan di spagna al cioccolato emerso dalla cucina.

A presto!

Precedente

Il successo del Triathlon Laureus

Successivo

Alta tecnologia e combat look per il nuovo Garmin #Tactix

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *