The Dreamers

Aprile dolce dormire? Mi sembra di no.

Luca Conti preoccupato

Tutto è nato da questa telefonata. Lui, il mio torturatore, mi comunica a quali fatiche dovrò sottopormi. Insomma, me le elenca tutte, una alla volta, descrivendole e sottolineando gli aspetti più cruenti. Come potete immaginare dalla mia espressione, gli ho chiesto… e basta????

Per farla corta, dopo una lunga “consulta” tecnico/pratica, il mio coach – Mattia Carlini – ha deciso il piano d’allenamento per il prossimo mese. Tutto è nato da una serie di considerazioni emerse dai primi monitoraggi che abbiamo avuto modo di verificare sul Garmin connect grazie al 910xt e all’edge 510.

Mattia Carlini

Premesso che non sveleremo mai nemmeno sotto tortura il reale piano di preparazione, in linea di massima la traccia che mi ha preparato Mattia è questa:

Bike:
Esegui ancora distanze medie ( 30km – 50 km) su percorsi pianeggianti con frequenza pedalante medio alte.
Da eseguire almeno 3 volte a settimana; di cui almeno una in coppia con un allenamento run di fondo.

Run:
Esegui allenamento con distanze variabili ( da 8 km per un allenamento con ripetute e cambi di marcia a 15 – 18 km per un allenamento di fondo con una media dei 4.50 – 5km/h)

Nuoto:
Esegui allenamenti in abbinamento con la sala fitness. In acqua esegui allenamenti variabili ( da 1 km per allenamenti con utilizzo palette e cambio di frequenze a 2 km per un allenamento di fondo). Ricordati sempre di valutare la respirazione.

Sala Fitness:
Da un allenamento di forza esplosiva passerai a un allenamento stile “crossfit” con alternanza di esercizi isotonici a esercizi di trasformazione. Gli esercizi isotonici e di trasformazione scelte sono:

– Panca piana Vs Balzi da posizione a noce
– Rematore bilanciere busto a 90° Vs skeep su tappeto elastico a frequenza medio alta
– ½ Squat bilanciere olimpico Vs flesso – estensione a gamba alterna su cubo 71 cm
– Trazione Vs Squat jump
– Affondo frontale con bilaciere olimpico Vs piegamenti con balzo in alto

(ovviamente gli esercizi saranno scelti e fatti ruotare in base al tipo di allenamento.)

Precedente

Tamara Lunger ready for The Great Crossing

Successivo

Fabian in galleria del vento... pensando a Rio 2016

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *