Outdoor

Anche se non voglio più vincere, io voglio ancora giocare

Me lo ricordo, volevo vincere. Io volevo sempre vincere. Era la festa del paese e io ero un bambino. Percorrevo su e giù di corsa le strade del mio piccolo paesino alla ricerca dei bigliettini numerati della caccia al tesoro. Entravo nei negozi e scalavo i muri delle case perchè il mio amico Blasco aveva detto “L’ho visto io! E’ nascosto in quella fessura!”. Ma quando, con il fiato corto e le ginocchia sbucciate, avevo finalmente raggiunto il tesoro, puntualmente scoprivo che qualcun altro era arrivato prima di me e si stava già mangiando tutte le caramelle (il tesoro erano sempre caramelle!). Avevo perso.

Ora sono cresciuto. Oggi, di salire sopra i tetti per trovare un bigliettino della caccia al tesoro non mi passa nemmeno più per la testa,  Blasco pesa 97 Kg e passa le sue domeniche tra grigliate, sagre e ristoranti. Io fortunatamente sono riuscito a mantenere un pochino della mia dignità fisica, anche se i menischi me li sono rotti quasi tutti al venerdì sera, durante le partite di calcetto, e devo stare attento a come mi muovo perchè l’ernia al disco è sempre pronta a saltar fuori, ancora. Ora non voglio più vincere, ma voglio ancora giocare.

Durante i weekend ho iniziato ad andare a camminare per i boschi e le montagne dietro Milano. Fantastico, soprattutto dopo una settimana di duro lavoro. Aria pulita e mente sgombra da pensieri. Ma da appassionato di tecnologia quale sono mi sono comprato un Garmin per registrare le tracce di tutte le mie escursioni ed archiviarle su Garmin Connect (sono un po’ il Precisetti in queste cose). Ma grazie al GPS quella caccia al tesoro che avevo perso da bambino posso viverla di nuovo tutte le domeniche grazie al geocaching.

Che cos’è il geocaching? Tecnicamente consiste nel cercare dei contenitori nascosti da altri appassionati come me in posti particolarmente belli e interessanti. Una volta trovato il contenitore, tramite precise coordinate GPS scaricabili dal sito www.opencaching.com, si lascia un messaggio sul blocco note che si trova all’interno e si prendono e si lasciano dei piccoli gadget, un pupazzetto, una cartolina, una spilletta. Ho anche scoperto che Garmin, con la nuova edizione della cartografia topografica dell’Italia ha nascosto 10 voucher che ti permettono di vincere una TrekMap Italia v3 PRO (che per noi appassionati è decisamente un bel premio!).

Per quanto mi riguarda, invece, il geocaching è tornare un po’ bambini. E’ passare una bella giornata all’aria aperta. E’ raggiungere una meta. E’ scoprire nuovi luoghi e nuovi panorami. E’ una caccia al tesoro. E anche se non voglio più vincere, io voglio ancora giocare.

Registrati al concorso!

 

Precedente

Per Alex Zanardi qualsiasi risultato è un sogno

Successivo

Il Sirmione Fabian Day, una giornata con un campione promosso sposo

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *