Marine

Alla Clipper Race con lo skipper Ashley Skett

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Ashley Skett, skipper dell’imbarcazione del Team Garmin, per sapere di più della sua passione per il mare e delle sue esperienze che l’hanno portato a ricoprire questo importante ruolo.

Ashley ci ha rivelato che la tappa che attende maggiormente è la terza, quella che attraverserà l’Oceano meridionale, con partenza da Città del Capo e arrivo sulle coste occidentali dell’Australia; solitamente in quel tratto i mari sono molto mossi, con grandi onde e vento in poppa ed è anche per questo che da sempre sogna di attraversarli. Senza dubbio comunque la sesta tappa, quella del Pacifico del nord dalla Cina a Seattle, sarà una delle più impegnative perché può arrivare a durare anche cinque settimane: un vero massacro a detta di tutti! Il meteo cambia molte volte e in maniera imprevedibile, sarà quindi difficilissimo capire le condizioni che potranno trovare. Arrivando vicino a Seattle quasi sicuramente le temperature scenderanno molto e anche il freddo diventerà un avversario da fronteggiare.

Parlando del suo passato, Ashley ci racconta che la sua carriera in mare è iniziata circa otto anni fa, anche se già in tenera età ha avuto esperienze a bordo di piccole imbarcazioni, che l’hanno portato ad amare il mare sempre di più e a farlo diventare la sua passione. Qualche anno fa ha partecipato come allenatore alla Clipper Race, aiutando la preparazione di un equipaggio iscritto alla gara; il loro entusiasmo e la loro passione sono stati quasi infettivi per Ashley, tanto da portarlo ad affrontare la sfida in prima persona pochi anni dopo.

Ashley Skett

Ashley ci ha spiegato che ciò che più ama della vela è il contrasto di emozioni che si possono provare, dalla frustrazione in mare aperto quando si incontrano grandi onde, al relax quando le acque sono più calme. É anche un grande perfezionista per quel che riguarda l’aspetto tecnico, come la messa a punto dell’imbarcazione per raggiungere la velocità massima; “non sembra, ma ci sono un’infinità di piccoli aggiustamenti da fare per andare sempre più forte”.

Garmin è orgogliosa di essere Fornitore Ufficiale dei Prodotti Nautici per la Clipper Race 2015-16. In particolare fornirà tutta la sua più innovativa strumentazione al team, a partire dal chartplotter GPSMAP e gli svariati prodotti delle serie GMI e GNX, sopra e sotto al ponte, al fine di poter garantire il maggior numero di informazioni possibili all’equipaggio. Ashley trova molto utile il settaggio del display multiplo: dal timone si possono visualizzare la velocità dell’imbarcazione, la velocità del vento, la profondità e i waypoint in un unico schermo. Inoltre essendo molto facile e intuitiva da impostare e da personalizzare, la rende perfetta per ogni situazione, anche le più estreme. Prima della partenza della gara, Ashley ha creato i waypoint e le rotte da seguire con il suo chartplotter e li ha precaricati sugli strumenti a bordo. In questo modo l’imbarcazione seguirà la rotta stabilita, che sarà sempre possibile modificare a seconda dei venti che incontreranno durante la gara.

Per saperne di più rimani aggiornato sui nostri canali social Facebook e Twitter.

Ashley Skett

Precedente

Garmin TriO Forte: Gareggia con il Campione

Successivo

Garmin e Federazione Ciclistica Italiana pedalano insieme

Nessun Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *